Prof. Antonio Iannetti

Gastroenterologo Endoscopista Digestivo

Specialista in Gastroenterologia Malattie

del Fegato e Medicina Interna

Cell. +39.335.6935321   fax 06.233.297.473

antonio@iannetti.it  www.iannetti.it  

 

 

Dieta e consistenza degli alimenti

 

La dieta può essere: liquida – semiliquida – semisolida – solida a consistenza morbida 

 

Ecco i vari tipi di diete, presentati in ordine crescente di densità.

 

DIETA A CONSISTENZA LIQUIDA 

bevande: acqua, tè, camomilla, caffè, infusi e tisane; liquidi naturalmente densi, come succhi di frutta, nettari, yogurt da bere, latte, sciroppi, brodi, frappè. 

 

Frappè di solo latte: può considerarsi come dieta liquida 

 

DIETA A CONSISTENZA SEMILIQUIDA

gelati (lasciati sciogliere in bocca e/o ammorbiditi a temperatura ambiente) – creme liquide, passati di verdura – centrifugati, frullati, frappè e omogeneizzati di frutta, yogurt – salsa di pomodoro – creme caramel. 

 

   

Frullato di latte e kiwi                                                                                                                                            Frullato di latte e banane                                                                                                            Passato di verdure 

 

Questi alimenti hanno una consistenza fluida, omogenea, frullata. Sono leggermente più consistenti dei liquidi, ma non devono essere masticati, non si possono raccogliere con una forchetta, cadono a gocce, lasciano una patina sottile sul retro del cucchiaio

 

DIETA A CONSISTENZA SEMISOLIDA

passati e frullati densi, vellutate – omogeneizzati di carne e pesce – purè – uova alla coque 

 

Vellutata di porri 

 

budini, panna cotta, creme, mousse – polenta 

 

Budino di castagne 

 

 

Polenta di castagne                                                                                                                                                                              Creme caramel 

 

formaggi morbidi e cremosi (ricotta, formaggio spalmabile, stracchino, robiola…) 

 

Robiola (formaggio morbido) 

 

Anche questi alimenti hanno una consistenza fluida, omogenea, frullata e non devono essere masticati come gli alimenti a consistenza semiliquida ma, a differenza di questi, possono essere raccolti con una forchetta o un cucchiaio, possono essere disposti a strati e mantengono la forma nel piatto. Sono più densi e per questo motivo devono essere tenuti più a lungo in bocca e impastati con la saliva prima di ingoiarli

 

DIETA A CONSISTENZA SOLIDA MORBIDA

pasta ben cotta e ben condita, pasta ripiena – polpette, polpettoni – uova sode – pesce spinato 

 

   

Pasta ripiena                                                                                                                                                                                    Pasta ripiena sarda (Culurgiones)                                                                 Pasta ripiena (crespolini amalfitani)

 

verdure cotte non filamentose – banana e frutta matura o frutta cotta -soufflè 

 

 

Soufflè agli spinaci                                                                                                                                  Soufflè dolce al mandarino 

 

La masticazione deve essere ancora più efficace per poter assumere questi cibi. Essi hanno una consistenza morbida ma coesa. È possibile, alternativamente, macinarli e diluirli, a secondo della tipologia, in brodo di carne, in succhi di frutta, in latte o acqua tiepidi o a temperatura ambiente.